Gli appuntamenti del fine settimana al Tennis Bar Villa Toeplitz

Postato il

Venerdì 14
The Pupils in concert
Incontro con l’associazione Rescue Bouledogue Italia

19701976_1618327594846575_4673950903580460722_n

“Dopo l’esperienza del primo live al Blue Note e data l’atmosfera positiva creatasi intorno al progetto, abbiamo deciso di continuare a suonare insieme.”

Massimo Cappelletti – voce
Michele Maffei – sax
Francesco Mele – chitarra
Fabio Patelli – tastiere
Luca Rossetti – basso
Fabio Zorgno – batteria


Sabato 15
Magiche Follie
Spettacolo di illusionismo di e con Vittorio Belloni

19601506_1614898711856130_4132552098210276832_n

Vittorio, entrato appena sedicenne a far parte del Club Arte Magica di Milano, ha negli anni sviluppato uno stile così personale di presentare la sua Magia da diventare un artista unico, un mago puro, raffinato, veloce e talentuoso, capace di vincere diversi premi della Fism (la Federazione Internazionale delle Società Magiche), tanto che tra i 14 artisti italiani vincitori negli anni, solo il mitico Tony Birarelli è stato premiato in più congressi.

Vince 2° e il 3° premio in due edizioni del “FISM WORLD MAGIC CHAMPIONSHIP” di Pechino e Blackpool e il 1° Premio all’”EUROPEAN MAGIC CHAMPIONSHIP”.

“Magiche follie” è un concentrato di illusione, destrezza, stupore, pathos e divertimento, emozioni che si fondono per trasportare il pubblico presente in un mondo prodigioso, una dimensione parallela dove tutto ruota attorno all’arte magica. Un viaggio creativo alla scoperta di come la fantasia sia in grado di trasformare la realtà di tutti i giorni in autentica magia.


Domenica 16
Colazione da Toeplitz
Letture domenicali a cura della scuola di teatro STCV Anna Bonomi

Lo cunto de li cunti

[…] mentre gli sposi stavano in gaudio, Zezolla si affacciò a un gaifo della sua casa; e in quel punto una colombella volò sopra un muro e le disse:
«Quando ti vien desio di qualche cosa, manda a dimandarla alla colombella
delle fate dell’isola di Sardegna, ché tu l’avrai subito».


Domenica 16
Tennis Jazz Villa Toeplitz
Fine in musica del fine settimana

Aperitivo_in_villa_16_07

Ogni volta che Danilo Blaiotta ritorna a Varese lo fa con una proposta diversa, testimonianza di una perenne ricerca di esperienze musicali diverse.
Ogni volta è una piacevole sorpresa. White Waves nasce, come le cose più belle, inaspettatamente durante un viaggio di due musicisti conterranei che vivono a Roma: Alberto Parmegiani e Riccardo Gambatesa immaginano un hammond trio.
Ed è così che, grazie all’intervento inizialmente di Carlo Ferro e poi di Danilo Blaiotta, nasce l’attuale White Waves. Tra un concerto e l’altro (ormai più di 40 in un anno) la direzione del trio assume una forma diversa rispetto a quella pensata inizialmente, dando voce ai gusti e i backgrounds dei tre componenti.
Ed è così che le sonorità si inacidiscono, l’uso dell’hammond è sostituito dal rodhes e basso synth, lo swing viene un po’ messo da parte, anche se solo formalmente, la modernità spicca mischiando jazz newyorkese, soul, hiphop.
Il suono del gruppo ormai è consolidato, riconoscibile e riconosciuto. White Waves si è esibito in diversi festival come: Sfinks festival jazz (Polonia), BeatOnto jazz festival, Petra Nera jazz festival, Pietre che cantano, Andria in Jazz, Barletta Jazz festival, LeTure (rassegna di jazz), Spazio Le Arti e vari altri jazz club.

Alberto Parmegiani – guitar
Danilo Blaiotta – rhodes. synth
Riccardo Gambatesa – drums

L’ospite di oggi a Giardini Letterari è Elisabetta Cametti. Dalle 18:30 al Tennis Bar Villa Toeplitz

Postato il

19400541_1093868700746011_8026358279071157737_o

Veronika Evans, discussa fotoreporter delle nobili cause, non vuole più saperne di collaborare con il NYPD: ha ancora negli occhi la scia di sangue dell’ultima indagine, l’orrore della verità nel cuore. Per rimettere insieme i pezzi, è volata in Groenlandia a documentare la silenziosa mattanza delle foche, ma il passato la raggiunge anche dall’altra parte del mondo.

Fisher, il capo del Detective Bureau, ha bisogno di lei a New York: sotto i leoni di pietra della Public Library è stato rinvenuto il cadavere di una donna. Seduta, truccata, in abito da sera. Una scena del crimine che sembra un’installazione contemporanea. La coincidenza è da escludersi: nella biblioteca si inaugurerà a breve un evento artistico di portata mondiale, gemellato con la Biennale di Venezia. A Fisher servono occhi che osservino al posto suo, e Veronika è nella lista dei vip.

Nel frattempo i corpi diventano due, tre. Stesso modus operandi, il messaggio è preciso benché indecifrabile. In realtà un collegamento esiste: una donna scomparsa da più di dieci anni. Ma porta a un vicolo cieco, a un altro serial killer, noto come il Sarto, che sta per essere giustiziato con iniezione letale.

Cosa unisce Caino – così Fisher chiama gli assassini ancora senza identità – al Sarto? L’unico elemento ricorrente è il 29, una data che si trasforma in minaccia a New York, in un carcere di massima sicurezza in Virginia e a Venezia.

Il week end di Villa Toeplitz inizia con il teatro e si conclude con il Jazz

Postato il

19113727_1725006340861249_3359044404110792243_n

SABATO 17 GIUGNO

Torna la Festa di Teatro di Scuola per il quinto anno. A festeggiare il teatro (e la fine della scuola) saranno gli attori, i musicisti ed i ballerini del Liceo Scientifico “V. Sereni” di Luino e del Liceo Artistico “A. Frattini” di Varese. Venite a festeggiare con noi il teatro ed il solstizio. In collaborazione con: Tennis Bar Villa Toeplitz – STCV Anna Bonomi – Filmstudio ’90 – Cantine Coopuf – Viva Mag

ore 18.00
LICEO ARTISTICO “A. FRATTINI” di Varese
Callejon
Rapsodia di Giulia Ossola

ore 19.00
aperitivo solstiziale

ore 20.30
LICEO SCIENTIFICO “V. SERENI” di Luino
Into the wild
di AA.VV.


18839768_1583187681693900_3719818723530582987_o

DOMENICA 18 GIUGNO

LE CATENE DI BROCELIANDE
Scritto e diretto da Roberto Rossi
Musiche originali di Andrea Forno e Matteo De Toffoli

MERLINO Martino Vasconi
NIMUE Camilla Gariboldi
MUSICHE Matteo De Toffoli e Alberto Motta
SCENOGRAFIE Gianluca Bizzotto
TRUCCO Alessio Croari e Elisa Gaia Girani

ore 18:00 – ingresso gratuito

LO SPETTACOLO
Chi è Merlino? Un mago? Un pazzo? Intrigo e mistero aleggiano da sempre attorno alla sua leggendaria figura. Dramma in atto unico per due attori, “Le Catene di Broceliande” dà voce a un enigma: perché Merlino è costretto a non staccarsi mai da un imponente macigno, lontano dal suo re, nel cuore delle foreste di Bretagna? La prigionia del mago è scandita dalle visite della candida Nimue, dama del Lago da lui amata, e dai racconti delle gloriose imprese di Uther Pendragon e del giovane Arthur, novello re di Inghilterra.
Attraverso questi racconti, i due innamorati si scoprono e si combattono, in una sfida che ha per premio il potere sulle sorti dell’isola di Britannia.

LA COMPAGNIA
N.d.A. è un’associazione di giovani artisti nata a Milano nell’autunno 2014, attiva in molti settori culturali e creativi, tra cui quello teatrale e performativo. Da due anni le attività dell’associazione hanno sede negli spazi della stazione del Passante di Repubblica, in collaborazione con il progetto Artepassante. La compagnia teatrale di N.d.A. si propone sia per messe in scena adatte a serate di intrattenimento ludico, attraverso cene con delitto e Cluedo viventi, sia per eventi di taglio puramente artistico, autoproducendo alcuni spettacoli originali, scritti e diretti dai soci. “Le Catene di Broceliande” è il primo progetto che viene messo in scena all’interno di una stagione teatrale.


18891435_1583217641690904_6536421335924597521_o

DOMENICA 18 GIUGNO

Peppe Santangelo – sassofoni
Mirko Mignone – organo Hammond
Simone Petracca – chitarra

ore 19:00 – ingresso gratuito

Formazione molto interessante quella proposta per l’occasione dal sassofonista Giuseppe “Peppe” Santangelo, leader del gruppo Apramada Project, recentemente approdato alla sua prima prova discografica – Darshan – con favorevole riscontro di critica.

La formazione, completata da Mirko Mignone all’hammond e Simone Petracca alla chitarra, darà vita a un’intesa musicale basata sull’interplay e la passione per l’improvvisazione, che prende i suoi riferimenti linguistici dal jazz e dal rock. Il trio utilizza standard famosi del jazz e del pop, tra cui composizioni di Bill Evans, Wayne Shorter, David Bowie, Chick Corea e Roy Hargrove, come pretesto per affrontare una divertente ricerca musicale.

Dal 7 al 18 giugno, da Shakespeare a James Brown, dai teatri alle cantine

Postato il Aggiornato il

Un breve sunto delle prossime iniziative di Coopuf Iniziative Culturali, tante diverse ed ogni luogo.

18422400_1926011527617144_6326600364943989432_o

Gli allievi della STCV in collaborazione con i Lions di Varese presentano:
Sogno di una notte di mezza estate spettacolo tratto dall’omonima opera di William Shakespeare. Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto a Lions Club International, aderendo alla raccolta fondi mondiale per debellare il morbillo nei paesi africani tramite la distribuzione di vaccini. L’ingresso alla serata sarà ad offerta libera.


18880161_1583206238358711_1236554069728153600_o

Il mondo al tempo dei quanti.
Perché il futuro non è più quello di una volta

di Mario Agostinelli e Debora Rizzuto

Viviamo in uno spazio e in un tempo tra loro indistinguibili e caratterizzati dalla velocità relativa degli eventi e da una geometria non euclidea. Ma la nostra percezione della realtà resta quella di un’epoca ormai lontana, interpretata deterministicamente dalle leggi della meccanica classica. Velocità della luce, materia granulare, energia discrete, influenza dell’osservatore sulla realtà, sono concetti quotidianamente presenti nelle tecnologie di cui ci serviamo, nelle operazioni finanziarie, nelle telecomunicazioni, nell’organizzazione del lavoro e della produzione, ma non fanno parte della “cassetta degli attrezzi” concettuale per protenderci verso il futuro. Una politica miope ci sta abituando a vivere in un presente perenne, ma fino a quando?


18814090_690471414493150_5294691184337491112_n

Paolo Migone il celebre comico di Zelig sarà con noi in amicizia per “Riso a Tavola” , lo ringraziamo per aver accettato l’invito di Varese In Maglia, in occasione della giornata mondiale del lavoro a maglia in pubblico – E’ un evento a scopo benefico – Ingresso sarà gratuito ma fino ad esaurimento posti ( offerta libera in quando evento per raccolta fondi della Associazione Varese In -non a scopo di lucro).
Necessaria la prenotazione – info: varesein@gmail.com – cell. 3483628960
Durante la performance sarà con noi Max Fontana che dipingerà in diretta un quadro a tema che sarà donato alla Associazione. Photo e Phone – sarà presente per immortalare le foto più belle e stampate direttamente per voi.


SINCE

#SummerBreak
la rassegna che unisce natura, sport e musica nella splendida
Villa Toeplitz è lieta di presentare:

SUMMERSOUND
Il suono dell’estate, caldo com’è giusto che sia e fresco quanto serve grazie al funk e al rap di Dj Vigor!

INGRESSO LIBERO
Aperitivi, appetizer, cocktails, drinks, beer

Evento promosso da: Tennis Bar Villa Toeplitz – Convergenze – Cantine Coopuf – Madboys Eventi E Concerti – Viva Mag


18839768_1583187681693900_3719818723530582987_o

N.d.A.
presenta
LE CATENE DI BROCELIANDE
Scritto e diretto da Roberto Rossi
Musiche originali di Andrea Forno e Matteo De Toffoli

MERLINO Martino Vasconi
NIMUE Camilla Gariboldi
MUSICHE Matteo De Toffoli e Alberto Motta
SCENOGRAFIE Gianluca Bizzotto
TRUCCO Alessio Croari e Elisa Gaia Girani

LO SPETTACOLO
Chi è Merlino? Un mago? Un pazzo? Intrigo e mistero aleggiano da sempre attorno alla sua leggendaria figura. Dramma in atto unico per due attori, “Le Catene di Broceliande” dà voce a un enigma: perché Merlino è costretto a non staccarsi mai da un imponente macigno, lontano dal suo re, nel cuore delle foreste di Bretagna? La prigionia del mago è scandita dalle visite della candida Nimue, dama del Lago da lui amata, e dai racconti delle gloriose imprese di Uther Pendragon e del giovane Arthur, novello re di Inghilterra.
Attraverso questi racconti, i due innamorati si scoprono e si combattono, in una sfida che ha per premio il potere sulle sorti dell’isola di Britannia.

LA COMPAGNIA
N.d.A. è un’associazione di giovani artisti nata a Milano nell’autunno 2014, attiva in molti settori culturali e creativi, tra cui quello teatrale e performativo. Da due anni le attività dell’associazione hanno sede negli spazi della stazione del Passante di Repubblica, in collaborazione con il progetto Artepassante. La compagnia teatrale di N.d.A. si propone sia per messe in scena adatte a serate di intrattenimento ludico, attraverso cene con delitto e Cluedo viventi, sia per eventi di taglio puramente artistico, autoproducendo alcuni spettacoli originali, scritti e diretti dai soci. “Le Catene di Broceliande” è il primo progetto che viene messo in scena all’interno di una stagione teatrale.


18922863_813259615499267_2298672855987201726_o

I Re:Funk sono nati nel 2015 dalla volontà di Dario Milan e Maqs Rossi e si sono rapidamente fatti un nome grazie alla qualità degli show e allo spirito positivo che la formazione trasmette ad ogni esibizione.
Dopo una piccola pausa che li ha visti impegnati nelle prime sessioni in studio di registrazione, i Re:Funk, prima degli impegni internazionali che li vedranno protagonisti all’Ascona Jazz Festival (23-26 e 28/06) e al Montreax Jazz Fest – Music in the Park (01/07), tornano a scatenarsi sul palco, proponendo un omaggio al padrino del soul, dai suoi anni d’oro alla King Records fino alla consacrazione degli anni 70.

E’ il loro primo concerto in Italia e aver scelto Varese è certamente un omaggio alla terra di origine, talvolta matrigna, di ben cinque componenti la band, e affidandosi per l’organizzazione al 67 Jazz club è certamente un riconoscimento per uno dei soggetti più attivi in campo musicale sul territorio varesino.

Quello che vi aspetta è uno spettacolo compatto ed energico di fronte al quale è letteralmente impossibile rimanere fermi.
Uno show che vi farà rivivere le emozioni delle origini del Funk, in salsa Re:Funk, ovviamente.

Maqs Rossi – Vox
Dario Milan – Drums
Francesca Morandi – Bass
Mad Mantello – Guitar
Luca-Fraula – Keys
Emiliano Romano – Tenor Sax & Back Vox
Mirko Roccato – Baritone Sax
MauroBrunini – Trumpet


18891435_1583217641690904_6536421335924597521_oFormazione molto interessante quella proposta per l’occasione dal sassofonista Giuseppe “Peppe” Santangelo, leader del gruppo Apramada Project, recentemente approdato alla sua prima prova discografica – Darshan – con favorevole riscontro di critica.

La formazione, completata da Mirko Mignone all’hammond e Simone Petracca alla chitarra, darà vita a un’intesa musicale basata sull’interplay e la passione per l’improvvisazione, che prende i suoi riferimenti linguistici dal jazz e dal rock. Il trio utilizza standard famosi del jazz e del pop, tra cui composizioni di Bill Evans, Wayne Shorter, David Bowie, Chick Corea e Roy Hargrove, come pretesto per affrontare una divertente ricerca musicale.

Peppe Santangelo – sassofoni
Mirko Mignone – organo Hammond
Simone Petracca – chitarra