Teniamo il fiato fino al 10 gennaio

Postato il Aggiornato il

Sono anni di apnea per il mondo della cultura e dell’arte, per non dire dell’Italia tutta. L’apnea è certo una mancanza di ossigeno, ma è anche una sospensione, quasi un momento di quiete, è il liquido amniotico della mad

Susanna Parigi: voce, pianoforte, rumorismi

Matteo Giudici: chitarre, cori

Sono anni di apnea per il mondo della cultura e dell’arte, per non dire dell’Italia tutta. L’apnea è certo una mancanza di ossigeno, ma è anche una sospensione, quasi un momento di quiete, è il liquido amniotico della madre, è un momento in cui, a volte, si hanno persino visioni, ed è soprattutto un momento che non può durare. Provoca una reazione istintiva, violenta, di sopravvivenza, con la consapevolezza che quello che accadrà dopo questa esperienza, sarà diverso. E’ uno scambio tra esterno e interno, dove né l’uno, né l’altro potranno più essere gli stessi. Non deve esserci rassegnazione, semmai la forza di reagire con potenza e ironia, per non essere sopraffatti. Un po’ troppo comodo criticare il sistema, denunciare la disfatta, ingiuriare chi è l’artefice del misfatto, sempre “l’altro”. Molti intellettuali lo fanno da anni. Scrivono in maniera esemplare e sono condivisibili nella maggior parte delle cose che sostengono. Ma da dove cominciare la trasformazione?

Interprete sofisticata e autrice di grande spessore, Susana Parigi, dopo il diploma in pianoforte, è stata pianista di Riccardo Cocciante e Fiorella Mannoia, vocalist di Claudio Baglioni e Raf. Suona la fisarmonica, canta, scrive i testi, la musica e gli arrangiamenti delle sue canzoni. Molto amata dalla critica, propone un genere originalissimo che è stato definito “pop letterario”. Sostenuta da artisti come il fotografo Sebastião Salgado e il filosofo Umberto Galimberti, ha inoltre collaborato con il celebre chitarrista statunitense Pat Metheny, la cantante israeliana Noa e il bassista e stickista statunitense Tony Levin. Nel 2010 vince il Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber. Dal mese di settembre 2015, è in edicola con Repubblica-Espresso la collezione di 14 Dvd ” di Corrado Augias e Valerio Magrelli completamente musicati da Susanna, dal titolo “La poesia italiana – versi, rime, strofe da Dante a Pasolini. Attualmente l’artista insegna canto moderno nel triennio popular music del Conservatorio Bonporti di Trento e nella struttura Playsound–Novenove Studio di Milano.

Lavori: “Susanna  Parigi” (1996); “Scomposta” (1999); “In Differenze” (2004); “In Differenze: il dvd” (2007) in collaborazione con Medici Senza Frontiere; “L’insulto delle parole” (2009); “La lingua segreta delle donne” (2010); “Il saltimbanco e la luna”, progetto dedicato a Jannacci (2014); “Apnea” (2014) e il libro “Il suono e l’invisibile. La musica come stile di vita” Edizioni Infinito uscito a Ottobre 2015.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...